Mobilità

TPMS obbligatorio su tutte le auto dalla fine del 2014 per dei pneumatici più ecologici e sicuri

TPMS - UsaRiusaRicicla

Basta pneumatici sgonfi o troppo gonfi! Da novembre 2014 è obbligatorio il TPMS su tutti i veicoli. Chi lo dice? L’Unione Europea con un regolamento  ad hoc.

TPMS - UsaRiusaRiciclaTPMS OBBLIGATORIO !

Un’altra sigla destinata a diventare di uso comune nel linguaggio tecnico relativo alle nostre auto: TPMS – Tire-pressure monitoring system

Cos’è il TPMS? E’ il dispositivo che permette di monitorare la pressione dei pneumatici in tempo reale, permettendo al conducente di intervenire su di essa in tempi brevi.

Da importanti studi effettuati dalle varie associazioni di categoria coinvolte, come le associazioni degli assicuratori, dei produttori di pneumatici e degli artigiani meccanici, i pneumatici sono sempre poco controllati e con pressioni di gonfiaggio errate.

Perchè l’Unione Europea ha reso obbligatorio questo dispositivo? Uno studio che nasce nel 2009 ha evidenziato che la pressione errata dei pneumatici porta principalmente a due grandi problematiche: un elevato inquinamento e un scarsa sicurezza stradale. Ecco che l’Unione Europea interviene con questo regolamento. L’obiettivo è di ridurre sino al 40% lo spreco energetico dovuto alla pressione errata degli pneumatici, parificato a circa 120 euro di carburante all’anno e un’emissione di 144 kg in meno di Co2 per ogni veicolo, oltre a ridurre il maggior numero possibile di incidenti derivati dallo stesso motivo.

TPMS

Come funziona il TPMS

Esistono due tipi di TPMS, quello diretto e quello indiretto.

Il TPMS indiretto non è un vero sistema di misurazione della pressione degli pneumatici ed è solitamente installato sulle auto più economiche. Il suo funzionamento si basa sullo sfruttamento dei sensori dell’ABS e dell’ESP. Grazie a questi sensori si calcolano i giri di ogni singola ruota rispetta ad una tabella ottimale. Se questo numero di giri varia sensibilmente rispetto alla velocità prevista, il TPMS indiretto comunica l’errore al conducente, ma non avvisa della reale variazione di pressione dello pneumatico.

TPMS valve

Il TPMS diretto, invece, è un vero sistema di misurazione della pressione dei quattro pneumatici più ruota di scorta ove presente e funziona per mezzo di sensori applicati sulla valvola dell’aria di ogni singolo pneumatico. Questa valvola, oltre ad essere il punto di carico e scarico del gas che riempie gli pneumatici, è anche un sensore e un trasmettitore senza fili. Infatti al suo interno è presente il sensore di pressione e il trasmettitore che comunica con il Computer di bordo dell’automobile, segnalando costantemente la pressione di ogni singola ruota. In questo modo il conducente sarà costantemente informato sulla pressione degli pneumatici e anche l’autista più sbadato o meno esperto sarà avvisato sullo stato degli pneumatici in caso di anomalia.  I sensori trasmettono anche il valore della temperatura dei pneumatici per meglio parametrizzare il valore della pressione che non è assoluto. Essendo ogni valvola/sensore installata su un pneumatico differente ed essendo le auto circolanti una vicino all’altra, ogni sensore ha un suo codice identificativo unico in modo da non interferire con altri computer di bordo e poter comunicare con esattezza a quale ruota si riferisce.

Ricordiamo che tutto questo è fatto per un maggiore controllo della pressione dei pneumatici che interferisce molto sull’economia del mezzo e sull’impatto ambientale, oltre che sulla fondamentale sicurezza stradale. Ma il TPMS obbligatorio  non esenta il conducente a controllare il proprio veicolo con costanza e dalla responsabilità di un’ottima manutenzione periodica.

 

About the author

UsaRiusaRicicla